Dopo aver percorso appena 4 km attraverso la viabilità cittadina, si raggiunge il Parco archeologico di Rudiae, una meraviglia dell’archeologia locale, nonché tappa fondamentale nel cammino della riscoperta delle proprie origini. Qui nacque uno dei padri della poesia latina, quel Quinto Ennio che nei 18 libri degli Annales celebrò la storia dell’Urbe, dalle origini fino al 174 a.C.

Nel sito sono visibili le tracce di un anfiteatro romano, databile fra il I e il II secolo a.C., una necropoli e due cinte murarie in blocchi di pietra calcarenitica (tufo). Rientrati a Lecce, da Porta Rudiae percorreremo via Libertini (antico asse stradale romano“decumano”) e raggiungeremo il Teatro romano; proseguiremo per piazzetta Pellegrini dove sono stati rinvenuti i resti del tempio di Iside e poi giungeremo in piazza Sant’Oronzo per ammirare i resti dell’Anfiteatro romano. Prima del rientro una breve sosta in piazzetta Castromediano dove sono presenti scavi archeologici di età romana del I secolo a.C: il trappeto (trapetum) e una cisterna olearia (lacus olearius).

LA PARTECIPAZIONE ALLA CICLOESCURSIONE È GRATUITA E RISERVATA AI PRIMI 30 RICHIEDENTI.

PER INOLTRARE LA RICHIESTA DI PARTECIPAZIONE È NECESSARIO COMPILARE E INVIARE IL FORM A CUI SI È INDIRIZZATI ATTRAVERSO IL PULSANTE DI SOTTO.

Difficoltà: nulla, l’itinerario si svolge su strade asfaltate del centro storico
Bici consigliate: qualsiasi tipo, purché efficiente
Dotazioni standard: accessori antiforatura, camera d’aria di ricambio, pompa ed eventuale chiave di smontaggio dell’assegno ruota.
Info e Capogita: Giuliana Rollo (329.9295666)

SAVE THE DATE: SABATO 11 MAGGIO 2019 – ORE 15.30

La partecipazione al ciclogiro è gratuita

Il Ciclogiro “Lecce Romana” è organizzato da FIAB Cicloamici Lecce

Categories: Ciclogiro

Lascia un commento